Progetti innovazione per PMI – 2017

Progetti innovazione per PMI – 2017

Il bando, approvato con Delibera di Giunta regionale n. 1339/2017 e con una dotazione di 2,4 milioni di euro a valere sul POR-FESR 2014/2020 della Regione Emilia Romagna, vuole sostenere progetti di innovazione e diversificazione di prodotti e servizi di PMI con l’obiettivo di accrescere la quota di mercato o di penetrare in nuovi mercati.

Beneficiari:

Possono presentare domanda micro, piccole e medie imprese (società di capitale e società di persone, escluse le
società semplici) con sede operativa e produttiva in Emilia-Romagna. Le imprese devono avere depositato almeno un bilancio alla data di presentazione della domanda. Non possono partecipare al bando le imprese già finanziate sul bando analogo del 2016 (delibera 1305/2016).
I progetti devono riguardare progetti di innovazione/diversificazione di prodotto/servizio che comportino:
– ampliamento della gamma dei prodotti/servizi e/o la loro significativa ridefinizione tecnologica e funzionale in senso innovativo
– introduzione di contenuti e processi digitali e di innovazione di servizio in grado di modificare il rapporto con clienti e stakeholders;
– ricaratterizzazione dei prodotti e dei servizi in senso fortemente sostenibile e in favore della inclusione e della qualità di vita.
Le imprese devono inoltre rispettare requisiti di solidità finanziaria, regolarità contributiva e rientrare negli ambiti produttivi prioritari della Strategia Regionale di Smart Specialization – S3.

Spese ammissibili:

Consulenze tecnologiche e di ricerca, studi e analisi tecniche; prove sperimentali, misure, calcolo, certificazioni di prodotto; progettazione software, multimediale e componentistica digitale; design di prodotto/servizio e concept design; prototipazione e stampa 3D; progettazione impianti pilota.

I contratti devono essere stipulati per almeno il 50% con:
Laboratori e/o Centri per l’innovazione accreditati della Rete Alta Tecnologia dell’Emilia-Romagna
Università, enti pubblici e organismi di ricerca
Start-up innovative registrate nella sezione speciale del Registro per le imprese entro il 08/08/2016
Fab Lab che abbiano sottoscritto la Fab Charter
Il restante 50% delle spese può riguardare attività di consulenza fornita da professionisti iscritti agli ordini professionali.

Dimensione progetti e Contributo:

Le spese ammissibili devono avere importo compreso tra 10.000 € e 80.000 € e devono essere sostenute dal 15/01/2018 al 30/09/2017.
Il progetto non può avere un costo maggiore del 10% del fatturato dell’impresa.
Agevolazione regionale nella forma di contributo a fondo perduto nella misura del 50% delle spese.
Sono previste premialità di punteggio per:
– assegnazione delle attività di R&D a Laboratori Rete Alta Tecnologia, Università ed enti pubblici di ricerca (fino al 40% + 2 punti, fino al 70% +5 punti, oltre il 70% +10 punti).
– dimensione di progetto (fino a 30K + 2 punti, fino a 50K +5 punti, fino a 65K +7 punti, oltre 65K +10 punti)
– imprese femminili/giovanili (+2 punti)
– possesso rating legalità

Valutazione e scadenze:

Procedura valutativa con graduatoria (punteggio minimo 35) con presentazione delle domande attraverso il portale Sfinge2020 tra le ore 10.00 di lunedì 16 ottobre 2017 e le ore 13.00 di martedì 31 ottobre 2017.

Brochure del bandoBrochure del bando
file Acrobat Reader (206 KB)

vedi il bando


TAGS: , , , , , , ,