CASATTENTA

Home automation for the elderly and disabled

L’innalzamento dell’età media della popolazione ed il progredire dei bisogni della terza età hanno portato alla realizzazione di soluzioni tecnologiche che rendano la vita più comoda e sicura.

La domotica si occupa infatti dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa. La casa diviene così un ambiente intelligente, capace di aiutarci nella quotidianità, offrendo diversi servizi:

  • Sicurezza delle persone e dell’abitazione;
  • Comunicazione con il mondo esterno;
  • Risparmio energetico e comfort ambientale.

home-automation

E’ quindi possibile trasformare la casa in un ambiente dotato di sensori ed attuatori elettronici, informato della presenza delle persone al proprio interno ed in grado di reagire di conseguenza. I dispositivi inseriti nell’ambiente lavorano insieme per supportare gli utenti nelle loro attività, senza tuttavia disturbare la loro vita quotidiana. Questo si può ottenere grazie a tecnologie di miniaturizzazione ed integrazione dell’hardware e con l’interconnessione dei dispositivi in una rete wireless.

Il progetto Casattenta nasce con l’intento di sviluppare applicazioni nell’ambito della domotica e dell’intelligenza ambientale, rivolte a soggetti anziani non totalmente autosufficienti, con l’obiettivo di rendere interattivo e più sicuro l’ambiente domestico.
Il sistema è in grado di riconoscere situazioni di emergenza e di controllare sia la casa sia lo stato di salute delle persone che vi abitano. Inoltre, Casattenta favorisce la comunicazione della persona anziana con familiari, amici e personale di assistenza, contrastandone l’isolamento sociale.

Il sistema Casattenta è costituito da un prototipo di sistema domotico, basato su una rete wireless ZigBeePRO, comunemente impiegata per realizzare Wireless Sensor Networks (WSN), caratterizzato da due applicazioni: una di monitoraggio di consumi elettrici (Casattenta Smart Energy), ed un’altra di controllo dell’abitazione e del soggetto che vi abita (Casattenta Home Automation). L’utente può visualizzare videomessaggi inviati da parenti o amici, oppure leggere SMS utilizzando lo schermo TV e il telecomando. Inoltre, tramite un dispositivo wireless facilmente indossabile, è possibile sia stimare la posizione dell’utente all’interno dell’abitazione, sia segnalare un’eventuale caduta; in situazioni di pericolo, come nel caso di caduta o di fughe di gas, il sistema invia SMS automatici di allarme ai familiari o amici di riferimento per la persona e/o a un centro di assistenza.
Durante i due anni di progetto, sono state attivate collaborazioni con altri laboratori della Rete Alta Tecnologia e con aziende della regione, al fine di migliorare le caratteristiche del sistema e avviare una sperimentazione su campo. In particolare, è in corso un’installazione del sistema in Puglia grazie alla collaborazione con eResult Srl di Cesena, mentre le competenze sviluppate all’interno del progetto sono confluite nel progetto europeo ALFA, approvato all’interno della 3° Call AAL – Ambient Assisted Living.

Un ulteriore aspetto da considerare riguarda come queste stesse tecnologie possano essere utilizzate anche in contesti diversi da quello domestico, quali ad esempio:

  • Monitoraggio di ambienti industriali o ospedalieri;
  • Applicazioni biomedicali;
  • Applicazioni per la logistica ed i trasporti.


– Progetto Concluso –


Progetto finanziato da



TAGS: , , , , , ,